Federazione Italiana della Caccia sezione di Padova
Home > Normative

Licenza di caccia

LICENZA DEL PORTO DI FUCILE USO CACCIA O TIRO AL VOLO

La licenza di porto di fucile abilita il soggetto all'acquisto ed al trasporto di armi e munizioni nei limiti consentiti dalla Legge nonché al porto delle sole armi oggetto di autorizzazione.
Essa viene rilasciata nel termine previsto dalla Legge per la conclusione del procedimento (90 gg.) e non viene concessa ai soggetti che ricadono nelle ipotesi indicate dagli artt.11 e 43 TULPS, 9 L.110/75 nonché dalle altre norme e regolamenti vigenti in materia.
Le istanze corredate della sotto elencata documentazione sono presentate:
- dai residenti nel comune di Padova - all'Ufficio Armi della Questura
- dai residenti nella provincia - al Comando Stazione Carabinieri competente per territorio che provvederà al successivo inoltro all'Ufficio Armi della Questura .

Le istanze di rinnovo possono essere presentate con congruo anticipo, anche tre mesi prima della data di scadenza, con la possibilità di trattenere il documento originale e avendo cura di allegare all'istanza fotocopia della licenza in scadenza.

La consegna delle licenze concesse avverrà presso l'Ufficio Armi della Questura negli orari sopra citati salvo che il Comune di residenza, mediante personale all'uopo incaricato, non provveda al ritiro delle stesse.

N.B.: Nel caso in cui alla domanda di rinnovo non venga allegata l'originale della licenza in scadenza, ma solo la sua fotocopia, tale originale deve comunque essere restituito all'Ufficio Armi all'atto della consegna della nuova licenza, unicamente presso questi Uffici e non presso la sede comunale, ove invece potrà essere possibile ritirare il nuovo titolo nel caso in cui la licenza in scadenza sia stata allegata all'istanza di rinnovo.

Il ritiro della nuova licenza, in entrambe le ipotesi sopra menzionate, dovrà essere effettuato personalmente dal titolare per consentire all'Ufficio l'applicazione sul documento di una pellicola di protezione da apporsi dopo la firma dell'interessato.
Si precisa che, in occasione del primo rilascio della licenza di porto d'armi e nel caso di "rinnovo" di licenza scaduta di validità da oltre 10 anni, l'istante deve munirsi di certificato di idoneità al maneggio delle armi rilasciato da una sezione del tiro a segno nazionale ovvero attestare di aver assolto il servizio militare da non più di dieci anni dalla data di presentazione dell'istanza (art.8 L.110/75).

RILASCIO DELLA LICENZA DI PORTO DI FUCILE USO CACCIA

Rilascio
  1. domanda in bollo da 16,00 Euro, compilata a macchina o stampatello leggibile (applicare la marca nel primo riquadro in alto a destra);
  2. marca da bollo da 16,00 Euro da applicarsi in prima pagina su secondo riquadro in altro a destra. Sulla licenza verrà stampato: IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA;
  3. due fotografie formato tessera recenti di cui una legalizzata ai sensi dell'art.30 DPR 445/00;
  4. attestato di versamento di 1,27 Euro sul c/c postale n.2352 intestato alla "Tesoreria Provinciale dello Stato - Padova" causale: licenza porto fucile - capo X - cap.2383;
  5. attestato di versamento di 173,16 Euro su c.c.p. n.8003 intestato "Ufficio del Registro - tasse cc.gg. - Pescara";
  6. certificato medico di idoneità psicofisica in bollo da 16,00 Euro rilasciato da medico del distretto sanitario USL (munirsi prima di certificato anamnestico rilasciato dal medico di base su specifico modulo);
  7. fotocopia di documento d'identità personale valido da cui si possa comparare la firma;

Rinnovo
Oltre alla documentazione, elencata alla voce "RILASCIO", allegare l'originale della licenza posseduta o, in alternativa, la sua fotocopia seguendo in tal caso le istruzioni sopra evidenziate.

RILASCIO DELLA LICENZA DI PORTO DI FUCILE USO TIRO AL VOLO

Rilascio
  1. domanda in bollo da 16,00 Euro, compilata a macchina o stampatello leggibile (applicare la marca nel primo riquadro in alto a destra);
  2. marca da bollo da 16,00 Euro da applicarsi in prima pagina su secondo riquadro in altro a destra. Sulla licenza verrà stampato: IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA;
  3. due fotografie formato tessera recenti di cui una legalizzata ai sensi dell'art.30 DPR 445/00;
  4. attestato di versamento di 1,27 Euro sul c/c postale n.2352 intestato alla "Tesoreria Provinciale dello Stato - Padova" causale: licenza porto fucile - capo X - cap.2383;
  5. certificato medico di idoneità psicofisica in bollo da 16,00 Euro rilasciato da medico del distretto sanitario USL (munirsi prima di certificato anamnestico rilasciato dal medico di base su specifico modulo);
  6. fotocopia di documento d'identità personale valido da cui si possa comparare la firma;

Rinnovo
Oltre alla documentazione, elencata alla voce "RILASCIO", allegare la licenza in originale di cui si è in possesso o, in alternativa, la sua fotocopia seguendo in tal caso le istruzioni sopra evidenziate.

CARTA EUROPEA PER ARMI DA FUOCO
La "Carta Europea per armi da fuoco" abilita il titolare di licenza di porto d'armi a trasportare nell'ambito della Comunità Europea fino a tre armi da fuoco tra quelle iscritte nella carta e un massimo di 1.000 cartucce (fatte salve diverse eventuali restrizioni in vigore nei paesi attraversati e nei quali ci si reca).
Il titolare può scegliere di presentare la Carta Europea anche nel caso di esportazione temporanea verso paesi non comunitari anziché far ricorso all'autorizzazione all'esportazione temporanea.
Nella Carta sono inserite solo le armi denunciate dal titolare.
Nel caso di cessione, furto o smarrimento di un'arma iscritta nella Carta, deve essere richiesto entro 48 ore l'aggiornamento della carta stessa.
Se è iscritta una sola arma la Carta deve essere riconsegnata.
La Carta Europea viene rilasciata per la durata di validità del porto d'armi e comunque per un periodo non superiore a cinque anni.
Il termine per la conclusione del procedimento volto al rilascio della Carta Europea per armi da fuoco è previsto in 90 gg. dalla ricezione dell'istanza, salvo particolari problematiche rilevate in corso di istruttoria.

RILASCIO
Allegare all'istanza debitamente compilata con marca da bollo da Euro16,00;
  • una marca da bollo da Euro16,00;
  • due foto tessera di cui una legalizzata;
  • attestato di versamento di Euro 0,83 sul c.c.p. n.2352 intestato a: Tesoreria Provinciale dello Stato di Padova – causale rilascio Carta Europea per armi da fuoco;
  • fotocopia delle denunce di detenzione delle armi e canne di cui si chiede l'iscrizione nella Carta Europea;
  • fotocopia della licenza di porto di fucile e della ricevuta di pagamento della tassa di Concessione Governativa in corso di validità

ESTENSIONE DI VALIDITA' (fino a 5 anni dal rilascio)
Allegare all'istanza debitamente compilata con marca da bollo da 16,00 Euro:
  • fotocopia della licenza di porto di fucile e della ricevuta di pagamento della tassa di Concessione Governativa in corso di validità
  • la Carta Europea in scadenza.

INSERIMENTO DI ARMI
Allegare all'istanza in carta semplice:
  • fotocopia delle denunce di detenzione delle armi e canne;
  • Carta Europea.

DEPENNAZIONE DI ARMI
Deve essere richiesta obbligatoriamente entro 48 ore dalla cessione, furto o smarrimento.
Allegare all'istanza in carta semplice:
  • la Carta Europea.

ESPORTAZIONE DEFINITIVA
Si ottiene nei casi di trasferimento dalla propria residenza in uno stato extracomunitario o per cessione a cittadino extracomunitario.
Allegare all'istanza, compilata in triplice copia, di cui 2 in bollo da Euro 16,00, l'autorizzazione all'importazione dell'arma rilasciata dallo stato destinatario e fotocopia del documento d'identità o porto d'armi dello straniero ricevente.
Per trasferimenti di armi in ambito comunitario si devono utilizzare i moduli di "accordo preventivo al trasferimento di armi da fuoco" e di "autorizzazione al trasferimento di armi da fuoco".
In pratica si deve ottenere l'accordo preventivo al trasferimento di armi da fuoco dallo Stato di destinazione delle armi per poter avere l'autorizzazione al trasferimento di armi dallo Stato da cui partono.

Il titolare può scegliere di presentare la carta europea anche nel caso di esportazione temporanea verso paesi non comunitari anziché fare ricorso al'autorizzazione all'esportazione temporanea.

DENUNCIA DI DETENZIONE DI ARMI DA SPARO, BIANCHE E MUNIZIONI
Deve essere presentata entro 72 ore dal possesso.
ARMI ACQUISTATE per armi acquistate presso armerie: presentare il modulo di denuncia in duplice copia e la dichiarazione di vendita dell'armeria;
per le armi acquistate dai privati: presentare, oltre al modulo di denuncia in duplice copia, la dichiarazione di cessione e la fotocopia della denuncia dell'arma del cedente, la fotocopia di documento d'identità del cedente

ARMI EREDITATE
E' necessario innanzitutto essere titolari di licenza di porto d'armi o di nulla osta all'acquisto. Presentare in duplice copia il modulo di denuncia con allegato:
  • originale della denuncia delle armi del defunto;
  • copia del certificato di morte;
  • dichiarazione di rinuncia all'eredità delle armi da parte degli aventi diritto e fotocopia dei loro documenti d'identità.

CAMBIO DEL LUOGO DI DETENZIONE
Presentare in duplice copia il modulo di denuncia con allegando la precedente denuncia.
Attenzione, coloro che non sono titolari di licenza di porto d'armi, devono essere necessariamente autorizzati al trasporto di armi dalla Questura competente per il luogo da cui partono le armi (vedi: Autorizzazione al trasporto di armi).

DUPLICATO DENUNCIA CAUSA SMARRIMENTO Presentare il modulo di denuncia delle armi in duplice copia con allegata la denuncia di smarrimento

DENUNCIA DI MUNIZIONI E POLVERE DA SPARO
E' possibile detenere senza denuncia:
  • fino a 1000 cartucce a pallini per le armi da caccia ad anima liscia detenute;
  • gli inneschi, i bossoli, le palle e i pallini necessari al confezionamento di munizioni.
E' obbligatorio denunciare la detenzione di:
  • fino ad un massimo di 200 cartucce a palla unica per armi comuni da sparo;
  • fino ad un massimo di 1500 cartucce a palla unica per armi da caccia;
  • da 1001 a 1500 cartucce a pallini per armi da caccia;
  • fino ad un massimo di 5 kg. di polvere da sparo;
  • qualsiasi munizione se non si detengono le armi.

  • Entro il 4.11.2015 chiunque detiene caricatori per armi lunghe in grado di contenere più di 5 colpi e caricatori per armi corte in grado di contenere più di 15 colpi, deve provvedere alla denuncia ai sensi dell'art.38 TULPS.

    VERSAMENTO ARMI PER ROTTAMAZIONE
    I residenti a Padova, previa autorizzazione da richiedersi allo sportello dell'Ufficio Armi, possono versare le armi per rottamazione.

    DISATTIVAZIONE DI ARMI
    Successivamente all'istanza, viene rilasciata l'autorizzazione alla disattivazione di armi. Vedi modello.

    LICENZA DI COLLEZIONE DI ARMI COMUNI DA SPARO
    Per detenere un numero superiore a 3 armi comuni e a 6 armi sportive, deve essere inoltrata richiesta in bollo da Euro16,00 all'Ufficio Armi della Questura di residenza allegando un'ulteriore marca da bollo di pari importo.

    INSERIMENTO di ARMI COMUNI DA SPARO nella LICENZA DI COLLEZIONE
    La richiesta di inserimento di un'arma nella licenza di collezione deve essere presentata, preventivamente all'acquisto della stessa, utilizzando il modulo in bollo da 16,00 Euro ed allegando un'ulteriore marca di pari importo. Prima di procedere all'inserimento di armi nella licenza di collezione è necessario che le stesse siano denunciate ai sensi dell'art.38 TULPS presso l'Ufficio di Polizia o Stazione Carabinieri competente per territorio (vedi voce DENUNCIA DI DETENZIONE ARMI). Si rammenta che:
    • la richiesta di preventiva autorizzazione dovrà essere utilizzata per il successivo inserimento nella licenza di collezione
    • le richieste di inserimento in collezione, in bollo da 16,00 euro, devono essere corredate di:
    • licenza di collezione;
    • fotocopia di denuncia dell'arma di cui si chiede l'inserimento (originale della denuncia per i residenti a Padova);
    • marca da bollo da 16,00 euro.

    DENUNCIA DI SMARRIMENTO O FURTO DI ARMI
    Procedere ad immediata denuncia presso il più vicino ufficio di Polizia o Carabinieri. Informare della perdita di possesso la Questura o Stazione CC dove è stata dichiarata l'arma in questione consegnando copia della denuncia di furto o smarrimento.
    L'ufficio provvederà alla depennazione dell'arma dalla denuncia.

    Area riservata
    e-mail: 

    Password: 
     

    Registrati | Password dimenticata?
    Newsletter
    Rimani informato sulle notizie e sulle attività della Federcaccia Padova.

    Iscriviti